LE TELEANGECTASIE – LA MICROELETTROSCLEROSI


Si tratta di una nuova metodica mininvasiva per la cura delle teleangectasie che associa due metodiche: la terapia sclerosante e la diatermocoagulazione programmata.

 Si introduce nella venula, con una leggera scarica elettrica, una sostanza sclerosante. Si possono usare:

  • associazione di Glicerina e Sodiosalicilato.

  • Sodiosalicilato tamponato KOH.

  • Sostanze iperosmotiche con piccole gocce Jodio.

  • Sodiotetradecilsolfato in mousse.

  • Polidodedocanolo tamponato con bicarbonato o con KOH.

La metodica offre il vantaggio di utilizzare sclerosanti a basso dosaggio e di limitarne la diffusione.

 Evita inoltre la possibilità di ricanalizzazione del vaso e quindi la formazione di trombi e le recidive. Al termine del trattamento è assolutamente consigliabile una compressione mirata.